Home Squadra Società Campionato Foto Gallery Link Forum Chat Info
 Cerca: Sito Web Ultimo aggiornamento: domenica 17 settembre 2017 - 06:21 20 Ultimi Articoli Pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail
 

Categorie News

   Baseball Rimini
   Notizie Flash
   Settore Giovanile
   Rassegna Stampa
   Rubriche
   Interviste


Stagione

   Roster 2017
   Risultati
   Classifica
   Playoff

Roster


Foto della settimana


Newsletter

Iscriviti
Cancellati

IBL2: Il Rimini sconfitto a Padova
4 / 5 (1 voti)   Versione stampabile E-mail ad un amico
Prima doppietta del Rimini Riviera Giovani
• Sconfitto il Padule nel campionato di A Federale
Il Rimini Riviera Giovani sconfitto a Castiglione
• Campionato di Serie A Federale
mercoledì 22 maggio 2013 - 14:07
Buona prova nonostante le numerose assenze


Settima giornata del Campionato di Baseball del Rimini di Italian League 2^ Divisione

 

Che il Rimini di IBL2, fratello minore della formazione dei Pirati di IBL1, fosse un avversario tosto e temibile era ben noto anche al Padova, atteso da tutti alla prova del nove. Bastava, infatti, leggere i numeri del percorso della squadra romagnola in questa prima fase del campionato: due pareggi nei primi due week-end di Aprile seguiti da 8 vittorie di fila, opposti al grande momento del Padova-Tommasin (8 vittorie negli 8 incontri sin qui disputati).

 

La giovanissima squadra formata esclusivamente da atleti del vivaio riminese doveva rinunciare alla batteria titolare Cherubini – Cit, (come sempre avviene in ogni occasione di sovrapposizione e/o di trasferta sfalsata fra gare di prima e seconda divisione), chiamati alla trasferta di Reggio Emilia da Catanoso insieme a coach Heredia. Mancavano questa volta  anche Norri e Stefano Galluzzi per impegni di lavoro. Con l’inossidabile Sergino Zucconi nella posizione di Manager e il sempre presente Gilberto Zucconi a gestire il pre-game, la squadra si presentava in orario al doppio confronto certamente indebolita dalle assenze ma determinata a tentare lo sgambetto ai patavini in versione “rullo compressore”, e nonostante un inaspettato inconveniente con il pullman brillantemente risolto a distanza dal vettore START Romagna.

 

Si preannunciava quindi una giornata di grande baseball, tutta da gustare, e le attese non sono andate deluse. Padova e Rimini, le due migliori squadre del girone B, hanno dato vita a ottime giocate e tante emozioni, con i riminesi che hanno dovuto arrendersi di misura allo strapotere dei patavini, recriminando anche su alcune decisioni arbitrali che li hanno visti decisamente sfavoriti.

 

Bisogna dire che in gara 1 il Rimini Riviera ha ottenuto 15 valide (contro le 8 del Padova), lasciando ben 16 corridori sulle basi (ripetto ai 5 degli avversari), ma ha pagato con 6 punti subiti i due fuoricampo del primo inning. Gara 2, giocata in notturna, sempre in equilibrio e decisa solo al 6° inning a favore del Padova, con il Rimini che non ha avuto timori reverenziali sul partente del patavino Astorga, vero mattatore degli attacchi avversari con palla veloce che supera anche le 90 miglia e curva e slider di tutto rispetto e che non si smentisce collezionando 12 K nei soli quattro inning a disposizione, ma viene ugualmente toccato da buona parte dell’ispirato line-up riminese. Per contrastarlo il Manager Zucconi riproponeva in pedana Alessandro Biondi, scelto per l’esperienza e la duttilità. Alla fine dei primi quattro inning, se non fosse stato per il terzo Home Run della giornata di uno scatenato Chapelli (due secondo i riminesi), la vittoria ai punti sarebbe andata al Rimini con 3 valide a 2 e 4 a 1 rimasti in base. Comunque sia, il Rimini aveva pareggiato al 5° contro il rilievo Tonellato, che poi si è affrettato ad addormentare le mazze avversarie con lanci ad effetto che l’attacco del Rimini non ha saputo sfruttare rimediando solo un ulteriore singolo in 5 inning di gioco. Dopo 7 inning lanciati perfettamente da Biondi (gli era stato chiesto di non tirare oltre 80 lanci in 4/5 inning, ne ha fatti segnare sul pitch-counter 84), la chiusura dell’incontro è toccata a Luca Di Raffaele che per l’ennesima volta registra uno 0 di PGL rimanendo nelle statistiche uno dei pochi pitcher ancora a 0 PGL sui 9 inning collezionati in stagione.

 

Da notare anche, come magra consolazione ma come nota assolutamente positiva per la squadra riminese, che il Rimini Riviera ha segato al Padova più punti (8) di tutte le altre squadre sommate fra di loro (6)!

 

 

 

 

 

GARA 1

Al suo primo attacco il Rimini dimostra subito di essere già in partita e di non avere timori reverenziali: i primi 5 uomini del line up toccano tutti ma solo Papini e Di Fabio arrivano in base, ma senza segnare punti. In difesa, il Rimini presentava Ricci Masotti in pedana. La partenza del pitcher era, ancora una volta, tra le meno felici di quest’anno: la difficoltà a trovare da subito l’area dello strike costringe Masotti a limitare velocità e potenza dei lanci, impattando così sulle esperti battitori avversari (tra i migliori in assoluto come media battuta di tutto il campionato di A/IBL2). Dopo Sguassero (leader di MB) che batte valido, Medina viene chiamato salvo in prima, non senza reclami della difesa riminese, grazie a una battuta in diamante deviata da Masotti; la cosa innervosisce ancor più il già contratto pitcher riminese che concede una base ball e poi subisce la valida che porta avanti il Padova 2 a 0; con zero out Sciacca (re dei fuoricampo) non si smentisce e sbatte la pallina fuori dallo stadio per altri 3 punti; lo seguono Chapelli con un solo-homer (decretato dagli arbitri, mentre la pallina si era infilata in un buco della recinzione, tanto che lo stesso  Chapelli si era fermato in seconda) e Sartori con un altro singolo. Dopo un ulteriore base su ball la difesa sembra svegliarsi dallo stordimento per chiudere l’inning grazie anche ad un bel doppio gioco.

Dopo questo exploit, l'attacco padovano sprofonda in un letargo, con gran merito peraltro di Ricci Masotti che ritrovava alla grande e per sei riprese il pieno controllo dei suoi lanci dopo il devastante impatto col match. Dal secondo inning in poi il Padova sarebbe arrivato in seconda solo una volta. Biondi sostituisce all’ottavo Ricci Masotti per raggiunto numero di lanci.

Il Rimini, dopo un secondo attacco di studio con il solo Marco Baccelli che tocca valido, comincia a prendere le misure al lanciatore veneto, ed al terzo inizia ad accorciare le distanze: con tre valide di Fabbri, Di Fabio e Pandolfi ottiene il suo primo punto.

Alla quarta presenza nel box il Rimini non riesce ad andare oltre la seconda base nonostante due battute validi di Enrico Galluzzi e Jacopo Pellegrini, e tutto viene rimandato al fatidico 5° inning. Il partente del Tommasin Padova, Faccini, accusa un notevole calo e viene toccato duro dai riminesi: comincia Di Fabio con la sua terza valida consecutiva, seguito da Celli con un singolo a sinistra, da Simone Pandolfi in base su ball e dall’ulteriore singolo di Baccelli che manda a casa i primi due punti; anche Battista Babini batte valido e manda a casa Pandolfi per il terzo punto; Galluzzi mette in campo un insidioso bunt a sorpresa, dove il catcher avversario può stare solo a guardare la pallina che gira vorticosamente sulla riga tra casa base e prima senza però mai uscire dal territorio buono; a basi piene il secondo episodio controverso e fortissimamente contestato dai riminesi: Jacopo Pellegrini sventola e colpisce un lancio con la pallina che rimbalza prima nel box, per poi finire addosso allo stesso battitore in un chiaro caso di foul ball. Tutti i corridori rimangono, ovviamente, fermi sulle basi, ma l’arbitro decreta la battuta buona ed è fin troppo facile per l’esperto catcher avversario pestare casa base e spedire la pallina al suo incredulo compagno di terza per effettuare un comodissimo quanto inatteso doppio gioco. Alle vibranti proteste riminesi, la risposta della coppia arbitrale è, ovviamente, scontata.

L’evidente fatto negativo ferma nuovamente le possibilità del Rimini di raggiungere il pareggio. Dopo due riprese di stallo all’ottavo, sul rilievo patavino Crepaldi, il Rimini torna sotto con Di Fabio e Celli che ricevono la base gratuita ed insieme avanzano per una splendida doppia rubata che mette Di Fabio in zona punto; e Simone Pandolfi non si fa pregare e con una lunga volata di sacrificio consente il punto del 5 a 6 per Padova. All’inversione di campo, però,  il Padova riesce a segnare il punto che taglia le gambe alle speranze romagnole; Biondi al settimo aveva sostituito Masotti con un ingresso in partita da record, ereditando un corridore in prima per ball, ottenendo poi, con un solo lancio, l’out al volo su Pestana, e con altri due lanci la battuta in doppio gioco di Sciocca, con il risultato di tre lanci=tre out. Ma nulla può, l’ottimo pitcher riminese, quando all’ottavo l’ex Rimini e San Marino Capelli, in giornata di grazia, spedisce la pallina oltre la recinzione dello stadio per il definitivo 7 a 5 per i veneti.

 

Sequenza punteggio                                              R     H     E

 

-----------------------------------------------------------------------------------

Rimini Riviera                        0 0 1  0 5 0  0 1 0 =    5    15     2 
Tommasin Padova              6 0 0  0 0 0  0 1 X =    7      8     1
 
 

 

Da segnalare nel box di battuta: Lorenzo Fabbri con 2 su 5, Lorenzo Di Fabio 3 su 5, Simone Pandolfi 2 su 3, Marco Baccelli e Enrico Galluzzi 2 su 4.

 

Questa la formazione partente del Rimini IBL2 nel primo incontro:

 

15/ss FABBRI; 62/2b PAPINI; 54/3b DI FABIO; 34/cf CELLI; 27/1b PANDOLFI S; 10/c BACCELLI; 51/rf BABINI B; 14/lf GALLUZZI E; 1/dh PELLEGRINI J; 7/p RICCI

 

 

 

 

 

La prestazione dei lanciatori:

Rimini Riviera  

ip 

er 

bb 

so 

wp 

bk 

hbp 

ibb 

ab 

bf 

fo 

go 

RICCI M. Amerigo M. L 

6.0 

25 

30 

BIONDI Alessandro  

2.0 

 

 

GARA 2

 

 

Il Manager Sergio Zucconi riproponeva sul monte Alessandro Biondi in opposizione al temuto pitcher patavino Astorga. Il pitcher riminese risponde alla grande, ma non può impedire di mantenere lo 0 nella casella delle partite perse del Padova.

Nei tre inning in cui gli avversari hanno visto solo una volta la prima base, l’attacco riminese toccava ripetutamente il veloce lanciatore straniero, ma solo Battista Babini e Fabbri superavano gli interni. Al quarto, Di Fabio è il 10° strike out di Astorga, ma Celli batte valido in diamante e raggiunge la seconda su lancio pazzo; sulla palla mancata dal ricevitore al terzo lancio strike su Baccelli, il tiro affrettato in prima del catcher si rivela praticamente come una valida da due basi che consente a Celli di segnare il punto del momentaneo vantaggio riminese. Successivamente dopo una base a Babini, Astorga chiude la sua prova con il dodicesimo strike out sui 16 battitori affrontati.

Biondi continua nella sua buona prova, ma il Padova prima riesce ad agguantare il pareggio, per poi andare in vantaggio ancora grazie ad un homer del veterano Chapelli per il 3 a 1 Padova.

Al quinto i padroni di casa inseriscono Tonellato come rilievo, che ha un inizio non certamente brillante. Prima riempie le basi con due basi ball ed un colpito, per poi subire il primo punto di Mattia Pellegrini ed il secondo di Fabbri per scelta della difesa su corte battute in diamante. Riuscito a chiudere questa ripresa con il risultato in parità, il pitcher avversario si riprendeva e non concedeva più nulla ai romagnoli.

Al sesto inning un leggero calo di Biondi, fisiologico con la doppia fatica della giornata, consentiva al Padova di andare in vantaggio: tre battute valide ed un colpito facevano entrare i due punti della vittoria in quanto l’incontro non avrebbe registrato altri episodi di rilievo; solo all’ottavo la sostituzione di Biondi con Luca Di Raffaele che continua a dimostrare la sua ottima prestazione in IBL2 con 9 riprese lanciate in totale e 0 di PGL. Anche in questa ripresa di Padova concedeva solo una valida ma otteneva tre facili out dalla difesa.

All’ultima giornata di andata la classifica vede, dietro l’imbattuto Padova, rimanere secondo ancora il Rimini a parità di sconfitte con l’Imola, ma con un maggior numero di vittorie; confortante il vantaggio nella classifica dell’IBL2 dove la seconda, il Rovigo, si trova a 5 lunghezze dai riminesi. Prossimo appuntamento domenica 26 a Sala Baganza per la prima di ritorno.

 

 

 

 

 

 

 

Sequenza punteggio                                              R     H    E

 

----------------------------------------------------------------------------------------

Rimini Riviera                        0 0 0  1 2 0  0 0 0 =    3     4     1 
 
Tommasin Padova              0 0 0  3 0 2  0 0 X =    5     7     1

 

 

Questa la formazione partente del Rimini IBL2 nel secondo incontro:

 

15/ss FABBRI; 62/2b PAPINI; 54/3b DI FABIO; 34/cf CELLI; 27/1b PANDOLFI S; 10/c BACCELLI; 51/rf BABINI B; 14/lf GALLUZZI E; 19/dh PELLEGRINI M; 60/p BIONDI

 

 

 

La prestazione dei lanciatori:

Rimini Riviera  

ip 

er 

bb 

so 

wp 

bk 

hbp 

ibb 

ab 

bf 

fo 

go 

BIONDI Alessandro L 

7.0 

25 

27 

DI RAFFAELE Luca  

1.0 

 

 


Ultime News

Conclusa la stagione dei Pirati
• Il Novara giocherà la finale della Coppa contro il Bologna
La final four di Coppa Italia
• I Pirati in campo alle 20:30 contro il Novara
La storia del Rimini BC - PIRATI
• Nelle edicole il libro scritto da Alberto Crescentini
San Marino-Rimini 5-15
• Richetti lanciatore vincente. In battuta bene Infante (fuoricampo e 4 rbi), Celli (5 rbi),Noguera,Garbella e Caseres
San Marino-Rimini 1-2
• Rosario è il lanciatore vincente, Harnendez salvbezza. Decisivo Bertagnon in battuta
la finale scudetto
• Venerdì e sabato a Serravalle. Intervista a Paolo Ceccaroli
Bologna-Rimini 4-5
• Impresa dei Pirati a Bologna. Hernandez è il lanciatore vincente, salvezza per Teran. Buona prova in battuta. Ora finale con il San Marino
Rimini-Bologna 4-8
• I Pirati si arrendono solo al 10° inning
Rimini-Bologna 2-4
• Pirati sconfitti, mercoledì gara 4 sempre allo Stadio dei Pirati
Bologna-Rimini 5-8
• I Pirati volano sul 2 a 0 nella serie. Escalona è il lanciatore vincente


Interviste

fine settimana importante per i Pirati contro il Bologna
• Venerdì sera ore 20:30 allo Stadio dei Pirati
I Pirati attesi a Novara
• Giovedì sera a Novara e sabato sera allo Stadio dei Pirati


Foto News



Sondaggio

Date un giudizio sui Pirati 2017

ottimo
sufficiente
mediocre


Archivio News

LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30

Rimini Baseball - Sito Ufficiale
Sito web creato con CMS © ItaliaPHP da Fabio Bertazzoli
© baseballrimini.net e © ItaliaPHP
All Rights Reserved-Copyright © 2006-2014
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel